Padova: De Poli (Udc) sul caso FIP, Governo intervenga a tutela 91 lavoratori, indispensabile garantire livelli occupazionali

“In gioco ci sono 91 posti di lavoro tra operai edili e impiegati amministrativi. E’ la conseguenza drammatica della dismissione di un ramo d’azienda – quello edile – della Fip, una ditta specializzata nella realizzazione di infrastrutture stradali e ferroviarie. Chiederò al nuovo Governo di aprire urgentemente un tavolo alla presenza dei vertici dell’azienda e dei rappresentanti dei lavoratori affinché si possa giungere a una soluzione in grado di garantire la continuità produttiva anche di questo ramo d’azienda”. Lo afferma il senatore UDC Antonio De Poli che annuncia un’interrogazione parlamentare alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al ministro dello Sviluppo economico sul caso della FIP, azienda di Selvazzano Dentro (Pd): “Il piano industriale, secondo quanto sostengono i sindacati, è stato cambiato. Tutto questo accade in un momento in cui si registrano i primi timidi segnali di ripresa nel settore edile. Sarebbe una beffa per i lavoratori e le rispettive famiglie”, conclude De Poli.

LEGGI LA MIA INTERROGAZIONE